News

Ultime notizie in materia previdenziale, tributi, agevolazioni, bonus

Decreto "Cura Italia": varate nuove misure economiche

Il nuovo Decreto “Cura Italia” firmato oggi dal Governo contiene una serie di nuove misure economiche che vanno dallo stop ai mutui ed alle scadenze fiscali per arrivare agli ammortizzatori sociali in favore dei lavoratori e agli aiuti alle famiglie ed alle imprese.

Nel dettaglio:
•         Scadenze fiscali e versamenti: vengono differiti i termini per gli adempimenti di marzo, inclusi i versamenti fiscali che avrebbero dovuto essere eseguiti entro oggi, 16 marzo; stop ai versamenti fiscali per le partite Iva di minori dimensioni colpite dal COVID – 19; stop anche al versamento dei contributi previdenziali e assistenziali, Inps e Inail, e quelli dei premi per l’assicurazione obbligatoria; slittano infine i versamenti dei contributi per colf e badanti previsti tra il 23 febbraio e il 31 Maggio.
•         Bonus lavoratori dipendenti: è previsto bonus da 100 euro per tutti i lavoratori dipendenti, pubblici e privati, con reddito complessivo non superiore a 40.000 euro;
•         Mutui casa: stop al rimborso delle rate per i mutui sulla prima casa. Beneficeranno della sospensione fino a 9 mesi del pagamento delle rate sulla prima abitazione anche gli autonomi e i liberi professionisti.
•         Congedi parentali: i genitori con figli inferiori a 12 anni possono usufruire del congedo parentale straordinario, continuativo o frazionato, con un’indennità pari al 50% del salario.
•         Bonus baby sitter: varia da 600€ per la cura dei figli rimasti a casa per la chiusura delle scuole a 1000€ per il personale sanitario, medici, infermieri, esperti di laboratorio che prestano servizio nelle strutture ospedaliere.
•         Affitti negozi: viene introdotto un credito d’imposta al 60% del canone di affitto di marzo per gli esercenti di attività d’impresa di negozi e botteghe.
•         Cassa integrazione guadagni: vengono introdotti gli ammortizzatori sociali universali, per tutti i lavoratori di imprese grandi, medie, piccole e mini, anche con un unico dipendente.
•         Indennità lavoratori autonomi: i lavoratori autonomi, professionisti, titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa (i Co.co.co), i lavoratori agricoli e dello spettacolo beneficeranno di un’indennità di 600 euro.
•         Domande di disoccupazione: I termini per la presentazione della domanda di disoccupazione Naspi e Discoll sono ampliati da 68 a 128 giorni. È prorogato anche il termine per la domanda di disoccupazione agricola del 2019, al 1° giugno 2020.
•         Finanziamenti alle imprese: stop alle rate e moratoria sui prestiti, sulle linee di credito, sui finanziamenti delle piccole e medie imprese colpite dagli effetti delle misure anti-Covid-19.
•         Sostegno prodotti Made in Italy: è stato istituito un fondo per attuare il piano straordinario di sostegno ai prodotti del Made in Italy del quale potranno beneficiare le imprese produttrici a partire da quelle agricole e di trasformazione alimentare.
•         Sanificazione luoghi di lavoro: è stato introdotto un credito d’imposta al 50% delle spese sostenute per la sanificazione dei luoghi, degli ambienti e degli strumenti di lavoro per un ammontare massimo di 20mila euro.
 

© 2017-2022 Pratiche Previdenziali. All Rights Reserved.